Top & Flop

Il meglio e il peggio

Checco Zalone
1. toptopChecco Zalone

Il ritmo di una bachata per sottolineare l’importanza del vaccino anti-Covid. È l’ultima idea di Checco Zalone che ha scritto e pubblicato una nuova canzone: il brano si chiama La Vacinada ed è già destinato a diventare una hit così come il suo videoclip ufficiale. Ospite d’eccezione della clip, girata in Salento, infatti, è l’attrice premio Oscar Helen Mirren, che ha una casa in Puglia. “L’immunidad de gregge ancor no è arivada, ma menomal que estàs LA VACINADA”, ha scritto Zalone su Facebook. Nelle immagini mentre Zalone è a bordo della sua spider per le strade del Salento quando incontra Helen Mirren e scatta il colpo di fulmine. Il motivo? È vaccinata. Il resto della storia, come spesso accade con lo showman, è esilarante

Claudio Durigon
2. flopflopClaudio Durigon

Claudio Durigon, sottosegretario all’Economia e responsabile per il Lazio della Lega di Matteo Salvini, in un video pubblicato da Fanpage. it rassicura un interlocutore sulle indagini sui fondi neri del Carroccio. “Puoi stare tranquillo, quello lo abbiamo messo noi”, dice riferendosi a un ufficiale della Guardia di Finanza, che sta indagando sulla questione dei 49 milioni di euro di rimborsi elettorali fatti sparire dalla Lega durante la gestione Bossi e che adesso il partito di via Bellerio restituirà in ottanta anni (sì, anni, avete letto bene). Durigon si dice tranquillissimo. All’estero per molto meno si sarebbe dimesso.

Mara Maionchi
3. toptopMara Maionchi
Ottant’anni e non sentirli. Mara Maionchi è così. Anche dopo aver spento ottanta candeline, la produttrice discografica più famosa d’Italia non perde la sua vena ironica e sui social festeggia con una vecchia foto e un hashtag che la dice lunga sul suo pensiero e sulla sua età: #meglio40X2. In attesa di festeggiare la ricorrenza (lo farà in estate) si gode il successo di Lol accanto al suo amico Fedez.
Miguel Bosé
4. flopflopMiguel Bosé
Da negazionista a complottista, il passo è breve. In una lunga intervista, Miguel Bosé ha attaccato il gruppo dei miliardari del Forum di Davos e li ha indicati come i principali responsabili della pandemia: «Sono negazionista e lo dico a testa alta. Dov\'è il virus? Io non lo vedo. Hanno pianificato tutto questo da 10-15 anni, basta cercare le informazioni sul web e troverete tutto».
Gad Lerner
5. toptopGad Lerner
Sono 500 le video-testimonianze raccolte nel Memoriale della Resistenza italiana, che l’Anpi – l’associazione dei partigiani – ha messo a disposizione di tutti dal 19 aprile sulla piattaforma noipartigiani.it. Una enorme raccolta di testimonianze in prima persona per rimettere a fuoco, con i diretti protagonisti, le scelte di rivolta e generosità, ispirate da un coraggio straordinario, durante i 20 mesi che dall’8 settembre 1943 hanno portato al 25 aprile 1945. Il Memoriale è frutto del lavoro, durato oltre due anni, di numerosi volontari coordinati da Laura Gnocchi e Gad Lerner che hanno incontrato partigiane, partigiani, internati militari. Il sito ha subito un attacco hacker ma è stato subito ripristinato.
Nino Sperlì
6. flopflopNino Sperlì
Si è trasformato in un boomerang e in un’inchiesta della procura sportiva federale una delle ultime uscite social del presidente facente funzioni della Calabria Nino Spirlì. In barba ai protocolli e con la regione ancora in zona rossa, ha assistito alla partita Reggina-Vicenza dalla tribuna d’onore insieme ad un nutrito “staff” a fare da scorta e al sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà. “Reggio Calabria - Stadio Oreste Granillo. Vai Reggina, facci innamorare ancora” ha scritto sulla sua pagina iFb stituzionale Spirlì. Gli utenti - inclusi tifosi organizzati, non hanno gradito per nulla.